SOCIAL E REALTA': LE STORIE SIAMO NOI

Realtà o finzione? Impara a riconoscere il limite

Voglio cominciare questo articolo con una frase pronunciata dal presidente di commissione il giorno della mia laurea: "je selfie donc je suis", che riprende la più celebre "je pense donc je suis"( -> tradotto banalmente: se faccio un selfie allora esisto/ se penso allora esisto). Il concetto in questione è stato ripreso da un libro recentemente pubblicato che guarda caso si focalizza sull'uso dell'immagine e sulla sua diffusione sui social. Siamo arrivati a tal punto che le immagini, dei selfie ad esempio, prendono il posto delle parole per determinare chi siamo? Che influenza hanno su di noi? Che peso diamo a quegli scatti visti su Instagram? E' realtà o finzione? Io vorrei affermare: le storie siamo noi!

Come vi ho già accennato nel precedente articolo, questo mezzo comunicativo può avere una forza enorme se giustamente utilizzato!! Io per prima me ne sono innamorata e forse ne sono un po' drogata. Puoi andare alla ricerca di persone come te, sentirti parte di una community, trovare e dare un supporto..ma puoi anche trovare le persone sbagliate, magari con gran popolarità, che con un solo click possono confondere ancor di più. Quel corpo così perfetto e definito è reale? Che storia si nasconde dietro a quello scatto? Ed è in questo momento che ritorna il "je pense"! Ragazzi, dietro ad una foto c'è una persona pensante, non un automa, una persona con determinate necessità o bisogni..sicuramente diversi dai vostri. Troppe volte mi è capitato di ricevere messaggi come "ma tu quanta pasta mangi?" e ad una risposta cortese del tipo "ognuno ha delle quote personali da raggiungere" la risposta è stata "no ma me lo devi dire perché devo fare un paragone". Oppure "ma tu come hai ottenuto quel fisico?" Questo è quanto di più sbagliato si possa fare: ricordate ognuno ha il suo percorso, ognuno ha la sua storia!

Avete mai riflettuto su quanto una foto possa essere modificata, plasmata dalle inquadrature o dalle luci? Eppure viene idealizzata.


Con questo ovviamente non voglio distogliervi dal fare foto ai vostri pancake o progressi (cosa che amo fare anch'io!) ma incitarvi a saper scegliere, a non essere passivi. Ciò che differenzia la realtà e ciò che viene meramente trasmesso sui social, è la nostra storia, siamo noi.

Nous pensons donc nous sommes!


Ti è piaciuto questo articolo? Dimmi cosa ne pensi! 

Oggi prepariamo insieme il Pasticciotto Light alla crema, un dolce dalla forma e consistenza inconfondibile.