A TUTTO DORSO

Colonna portante del corpo, spesso sottovalutata ma così fondamentale...

Come dico sempre: "focalizzati sui punti carenti!"

Non a caso, ho scelto il back come primo grande distretto di cui parlare.
La comunemente chiamata schiena determina due aspetti importanti: larghezza e spessore, utili per aver un'armonia in visione frontale e laterale. Per esaltare entrambi questi lati è di fondamentale importanza approcciarsi ad esercizi di trazione orizzontale e verticale. Da amante del powerbodybuilding ( che utilizzai cosiddetti "esercizi fondamentali" per progredire nel tempo)non posso che amare il rematore con bilanciere e le trazione. Anche gli stacchi da terra contribuisco allo sviluppo del back, ma preferisco vederli come un esercizio prettamente indirizzato alle gambe, in quanto spesso vedo alcune "tirare" di schiena che come potete immaginare fanno più male che bene. 

Volete un obbiettivo? Imparate a fare almeno una trazione! Non è facile come si possa pensare ma lavori in appoggio, guidati o in negativa nel tempo daranno i risultati sperati.

Quando e quanto allenare il dorso?

Prima di tutto bisogna capire a che livello si trova questo distretto muscolare e come è strutturata la scheda settimanale. Una buona idea per chi inizia è quella di dividere la settimana in giorni di spinta e trazione (..di cui parleremo quando ci approcceremo alla strutturazione di un piano di allenamento).
Piccoli accorgimenti per lavorar bene si nascondono nella presa! Spesso vengono coinvolti muscoli accessori senza che il distretto target venga coinvolto adeguatamente. Provate una presa pistol per il pulley e vedrete che non sentirete così tanto lavorare i bicipiti..
La classica lat machine? Attenzione alla presa: movimento di scapole in modo da abbassare le spalle per lavorare solo di dorso. Un esercizio che ritengo interessante sia come pre attivazione che come esercizio in sè, è il pulldown a braccio singolo in piedi. Interessante giocare con tempi sotto tensione differente o deadstop( ripetizione singola - tocco - riparto)ed alternare i vari esercizi.
Non si può assolutamente dimenticare una buona attivazione/riscaldamento nel pre allenamento. 

Anche in questo caso lavorate di testa, non date modo ai muscoli sinergici di toglier lavoro al distretto target!

Remate non bracciate. Meno chiacchiere e più prestazioni!

Ti è piaciuto questo articolo? Dimmi cosa ne pensi!